• Eliana Salvi

Perché ho scritto un libro che si intitola "Donne, Mamme, Imprenditrici. Chiacchiere con Unicorni"


Non sono una scrittrice professionista. La prima cosa che scrivo nel libro che ho pubblicato è proprio questa.

Né vorrei togliere lavoro a chi lo fa molto meglio di me e con una preparazione decisamente superiore. Scrivo di tanto in tanto per passione, e la quarantena mi ha maggiormente stimolato a farlo.


Complici una serie di coincidenze, capitate nel momento giusto, e una serie di opportunità, che ho voluto cogliere... mi sono buttata a capofitto nella auto pubblicazione di questo primo libro su Amazon che potete trovare qui in tutti i suoi dettagli.


Se si fosse intitolato "Uomini, Padri, Imprenditori" nessuno si sarebbe stupito o la curiosità sarebbe stata decisamente inferiore. Invece purtroppo, ancora nel 2020, ci troviamo a parlare di come sia difficile, quasi impossibile (e da qui la parola "unicorni") essere donne, mamme e avere avviato una propria attività con apertura di Srl e dipendenti a carico. Vi lascio scoprire tutti i dettagli nel libro...


Come ci sono arrivata? Come ho fatto a farlo in meno di 2 mesi?


La prima "spinta gentile" (se non avete letto il libro di Matteo Motterlni non capirete di cosa parlo, vi invito a farlo è molto interessante) è arrivata esternamente. Ho ricevuto a inizio Marzo un messaggio qui sul mio sito da un piccolo nuovo editore che mi invitava ad esplorare i suoi servizi. Non avrebbe pubblicato un mio eventuale libro ma mi avrebbe aiutato insegnandomi i passaggi per arrivare a farlo. Mi sono voluta informare meglio, abbiamo parlato svariate volte e in effetti il suo servizio di "aiuto all'auto-pubblicazione" era molto interessante, ma decisamente troppo costoso per me in questo momento, superava i € 3.000.


La seconda "spinta gentile" è arrivata dalla mia coach Federica Silvestri, che cito anche nel libro. Tramite il suo aiuto avevo iniziato a intervistare delle donne che avessero le caratteristiche specifiche che descrivo nel libro, per pura finalità di crescita personale e insegnamento. Avendo accumulato le prime 5 interviste e avendole trovate estremamente utili per me, ho pensato potessero esserlo anche per altri.


E da qui ho combinato i due eventi: la voglia di pubblicare le mie interviste, andandone a realizzare qualcuna in più e auto-pubblicarmi su Amazon. Ho trovato un corso di self publishing di circa 30 ore, l'ho seguito tutto immergendomi in tutti i segreti della pubblicazione di short e long content e il 7 Maggio il mio primo libro era online sia in versione cartacea che ebook.


Nella parte grafica mi hanno aiutato i ragazzi di Bonazzi Grafica perché ci tenevo molto a fare un bel lavoro e che il libro risultasse appetibile per il pubblico interessato a questi argomenti.


Le intervistate hanno sicuramente contribuito a rendere il contenuto migliore con i loro preziosi feedback e ad arricchirlo con le loro foto.


Perché non ho aspettato di avere una casa editrice che mi pubblicasse e mi desse visibilità?


Anche in questo caso, mi sono documentata bene sui pros & cons di avere una casa editrice.

Aspetti favorevoli:

  • Hai un nome di prestigio sul tuo libro

  • Hai un editing

  • Probabilmente sarà facile avere una prefazione con un nome autorevole

  • Il librò verrà distribuito in maniera molto più capillare sia online che offline

  • Potrai avere un lancio del libro con eventi di promozione a spese della casa editrice

Aspetti meno favorevoli:

  • Guadagni veramente ridicoli (e che vedi dopo tanto tempo)

  • Vincoli temporali di pubblicazione

  • Sottostare alle regole e volontà dell'editore anche soprattutto di editing

  • Diritti di copyright non più totalmente tuoi

Per me gli aspetti meno favorevoli erano troppo poco favorevoli nel momento in cui ho deciso di pubblicare il mio primo libro. Non escludo di poter avere un editore esterno in futuro, tuttavia avendo scritto scritto in pieno periodo Covid19 e parlato anche di argomenti ad esso connessi, volevo pubblicarlo il prima possibile e anche misurarmi con la promozione dello stesso, sfruttando i miei canali di comunicazione personali.


Sarà una bella sfida, ma mi sto già divertendo un sacco a viverla!


Ora non vi resta che leggerlo... e non potete avere scuse, il prezzo è ridicolo!


Scrivetemi se avete anche voi voglia di pubblicarne uno vostro, sarò lieta di aiutarvi!

198 visualizzazioni
  • LinkedIn - Grey Circle
  • Facebook - Grey Circle
  • Instagram - Grey Circle
  • Twitter - Grey Circle
  • YouTube - Grey Circle