• Eliana Salvi

Come migliorare il proprio Personal Branding: un Toolkit per Donne Imprenditrici


Come vediamo noi stesse non corrisponde sempre a come definiamo il nostro brand personale. Infatti, la percezione che noi abbiamo di noi stesse conta molto poco. 


Il nostro personal branding è in realtà costituito da come gli altri ci percepiscono. E' importante però che ognuno di noi sia a conoscenza di questa differenza per poter controllare il proprio brand. 


Esistono 3 componenti che definiscono il nostro brand personale: i nostri valori, come ci differenziamo dagli altri e quanto siamo bravi a "venderci". Questi componenti emergono quando comunichiamo verbalmente, non verbalmente e attraverso ciò che comunichiamo nel mondo digitale tramite i social. 


E' stato dimostrato che i leader con un forte personal branding sono anche eccellenti nell'esercitare intelligenza emozionale. Le donne in generale sono molto più portate all'intelligenza emozionale rispetto agli uomini. 



Neurologicamente i cervelli femminili sono più ampi con un più largo sistema limbico che permette di essere più consapevoli delle proprie emozioni e delle emozioni altrui. Questo fa sì che le donne che hanno posizioni di leadership si connettano più facilmente con gli altri. 

Il modo tramite cui le donne leader costruiscono il proprio personal branding è proprio attraverso la coltivazioni delle relazioni personali e siamo abituate a farlo sin da giovani per il ruolo che la società ha sempre predisposto per noi. 



Qui elenco qualche consiglio per migliorare e promuovere il proprio self-brand:


Affermare le proprie idee con sicurezza

Spesso noi donne affermiamo le nostre idee accompagnandole da una domanda di approvazione, ad esempio "E' una bellissima idea, non è vero?". Questo fa sì che si percepisca una ricerca di approvazione nell'altro e poca sicurezza. 


Smettere di Chiedere Scusa 

Le donne molto più degli uomini tendono a chiedere scusa anche quando non è colpa loro. Lo facciamo perchè mostriamo empatia verso gli altri, ma facendo così diamo adito agli altri di continuare a "prendersi gioco di noi". Dobbiamo invece essere più ferme e convinte delle nostre potenzialità. 


Auto Promozione 

Le donne leader spesso vedono l'auto-promozione come qualcosa di sbagliato. E' vista come un modo per "scavalcare" gli altri, non autentico, politico. E' invece fondamentale sapersi promuovere, e farlo nel proprio stile. Il tuo brand personale dipende dalle opportunità che gli dai di rendersi visibile.  


Attivare la Negoziazione 

Le donne in generale non chiedono quasi mai di essere pagate di più, o in generale di essere sfidate con compiti più difficoltosi. In generale pensano di non essere all'altezza. Bisogna invece essere consapevoli delle proprie vittorie e comunicarle, per avere più opportunità di negoziare nelle circostanze dove serve. 


Interrompere

Ricerche dicono che gli uomini interrompono i discorsi molto più spesso delle donne. L'etichetta sociale abbinata alle donne da secoli fa sì che esse siano più abituate ad aspettare il loro turno e non a "cercarselo". Nel settore aziendale invece bisogna dimostrare di essere più veloci degli altri a dire la propria e a "condurre". 


Uso dei Social Media 

Ciò che sei sui social ti rappresenta, dalle immagini a ciò che scrivi. I social media sono un ottimo strumento di "vendita" di sé stessi e di mostrare di cosa si è capaci. 


Networking Strategico 

Il personal branding è incentrato nel modo in cui ciascuno promuove sé stesso. Più si ha un network di persone intorno a sé che ci conosce e allarga il messaggio che mandiamo, più il nostro messaggio diventa virale in forma organica. 

6 visualizzazioni
  • LinkedIn - Grey Circle
  • Facebook - Grey Circle
  • Instagram - Grey Circle
  • Twitter - Grey Circle
  • YouTube - Grey Circle